06/04/2017 - Entrate tributarie gennaio-febbraio 2017

Secondo i dati che emergono dal Bollettino delle entrate tributarie, elaborato mensilmente dal Ministero dell'Economia e delle Finanze, nei primi due mesi del 2017 le entrate tributarie erariali, accertate in base al criterio della competenza giuridica, ammontano a 64.614 milioni di euro, in aumento del 3,1% (+1.969 milioni di euro) rispetto allo stesso periodo del 2016. Alla crescita del gettito hanno contribuito tutte le principali imposte (IRPEF, IRES ed IVA).

Le Imposte dirette registrano un gettito complessivamente pari a 39.389 milioni di euro, in aumento dell'1,9% (+729 milioni di euro) rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.

All'andamento delle imposte dirette di gennaio-febbraio 2017 hanno contribuito oltre all’IRPEF e all’IRES anche altri tributi, in particolare il gettito derivante dalla collaborazione volontaria (cosiddetta "voluntary disclosure"), introdotta per favorire la regolarizzazione di capitali finora non dichiarati al Fisco, che ha fatto registrare versamenti per 278 milioni di euro, con un aumento di 162 milioni di euro rispetto allo stesso periodo del 2016.

Le Imposte indirette registrano un gettito complessivo di 25.225 milioni di euro, in aumento del 5,2% (+1.240 milioni di euro) rispetto allo stesso periodo del 2016.

Le entrate dell'IVA sono pari a 14.218 milioni di euro con un incremento di 712 milioni di euro (+5,3%). L'andamento è positivo sia per la componente dell'IVA sugli scambi interni (+2,1%), anche per effetto dell'applicazione del meccanismo dello "split payment", sia per quella sulle importazioni (+26,1%).

Le entrate derivanti dall'attività di accertamento e controllo, riferite solo ai ruoli dei tributi erariali, si sono attestate a 1.252 milioni di euro con una variazione negativa dello 0,7% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. L'andamento riflette la diminuzione di gettito dei ruoli riferiti alle imposte dirette (-37 milioni di euro, pari a -4,9%) e l'aumento di quello dei ruoli riferiti alle imposte indirette (+28 milioni di euro, paria a +5,5%).

 

File relativi al documento